martedì 6 marzo 2007

POLIZIOTTO DI ANCONA UCCISO DA UNA MINA


Un poliziotto italiano di 35 anni e' morto dilaniato da una mina mentre andava a caccia vicino al villaggio croato di Donji Biljani, non lontano da Zara. Matteo Quattrini, originario di Camerata Picena e in forza alla Polmare di Ancona, era arrivato in Croazia giovedi' scorso e sarebbe dovuto tornare in Italia domani. Nel pomeriggio di domenica, mentre era a caccia, e' finito su una mina, residuato della guerra che tra il 1991 e il 1995 infurio' nei Balcani. L'area in cui e' avvenuto l'incidente non era contrassegnata come campo minato. Si calcola che il 2% del territorio croato sia infestato da 250mila mine e ordigni inesplosi. (AGI)
Croazia terra bellissima, poco tempo fa eravamo invasi da pubblicità televisive che ci pregavano di andare in Croazia, ma perchè non ci dicevano e non ci dicono che nel territorio croato ci sono ancora cosi tante bombe inesplose?

2 commenti:

Anonimo ha detto...

la colpa é di chi le mette le mine, e soprattutto di chi le fabbrica(fiat) e di chi permette il loro utilizzo(politici dipendenti delle multinazionali), non delle croazia che é uno dei posti più belli al mondo da visitare.
grazie

Stefano Editor: ha detto...

X Anonimo: Concordo pienamente con te
Ciao