venerdì 23 febbraio 2007

IL POPOLO DEI BLOG PRO E CONTRO PRODI

Il popolo dei blog si scatena piu' che mai sul web per la crisi di Governo. E si schiera con forza pro e contro Prodi, ma ce n'e' anche per Massimo D'Alema e i senatori ribelli. Cosi' se il re dei blog, quello di Beppe Grillo (200.000 contatti al giorno), non manca all'appuntamento, gli fanno eco i siti di Jacopo Fo e quelli del popolo della sinistra. Ma presenti in forze ovviamente anche bloggers e siti vicini alla Cdl, come quello del senatore Paolo Guzzanti. ''D'Alema porta sfiga - dice Grillo -. Se ne stanno accorgendo anche i forzadiessini impegnati a fare inceneritori, parcheggi e megadiscariche. La politica filo Bush non era nel programma dell'Unione. Neppure Vicenzalibanokabul''. E ancora dal comico: ''Avrei capito un Governo battuto sulla riforma elettorale per riconsegnare ai cittadini la possibilita' di scegliere il candidato. O strabattuto su una legge per il conflitto di interessi. O frantumato per l'eliminazione delle leggi ad personam. In tutti questi casi avrebbe avuto la mia ammirazione. Per Kabul no. Bastava chiedere a Gino Strada per sapere perche'. Viva Bush, Lenin e Mao Tse Tung!'' Sul suo blog Jacopo Fo invece scrive una lettera di sostegno a Prodi. ''Caro Romano, resisti! Non dimetterti o ci ribecchiamo altri 5 anni di pastette! Sei l'unica speranza per iniziare a scardinare il potere delle corporazioni e dei salotti buoni e razionalizzare il sistema Italia. L'unico che puo' ancora riuscire a ottenere una mediazione. Usa la base! Lancia un appello ai tuoi elettori. Ti hanno scelto in 4 milioni. Hai molto piu' sostegno popolare di quel che credi''.
Mentre nello Spazio Azzurro, bacheca dedicata alle opinioni degli elettori e dei simpatizzanti di Forza Italia, e' tutta una festa. ''Forza Silvio, Prodi oramai ha fallito. E chi ne dubitava? Prodi-bis? Io Di.Co. NO!!!'' (dice Christian) e da Alessandro: ''vedi Silvio.. te lo avevo detto.. la mortadella e' finita' e i panini stanno diventando duri... non mangeremo piu' panini alle menzogne!''. E ancora Francesco 542: ''Daglie Napolitano, nun te fa prega': dacce na mano''.
Fonte: Ansa

5 commenti:

Stefano Amato ha detto...

L'autore del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso l'autore del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Artemisia ha detto...

Io francamente questo popolo della destra non lo capisco. Come non capisco la meta' dell'Italia che vota da quella parte. Cosa hanno ottenuto nei cinque anni di governo precedente? Solo leggi per sistemare le faccende private del loro capo. Ho paura che siano il risultato dei potenti mezzi mediatici in mano a B.

Stefano Amato ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Stefano Amato ha detto...

Vedi cara Artemisia, finchè il sig. B.(come dici tu) viene votato da ricchi imprenditori posso anche capire in quanto il Sig. B facendosi le leggi "ad personam" automaticamente favorisce anche loro.
La cosa più scoinvolgente sono i voti dati a questo signore da ignoranti operai resi ciechi da certi mass media.

Anonimo ha detto...

CONSULTAZIONI

Il governo Prodi è caduto.
E' un fatto positivo.
Abbiamo così la speranza che ritardino la riforma delle pensioni che avrebbe penalizzato gli operai padani, quelli che i contributi li hanno realmente versati, i NON responsabili dello sfascio dell'INPS.
Coltiviamo l'illusione che l'Alitalia faccia veramente la fine che si merita, cioè fallisca e non venga "zombificata" per l'ennesima volta coi soldi COME SEMPRE dei cittadini; depositati in banca e prestati ad un qualche finto imprenditore squattrinato o addirittura con l'intervento dei fondi pensione rimpinguati dalla vergognosa riforma del TFR.
Intravediamo il miraggio che indugi l'aumento verticale delle tasse, non per migliorare i servizi pubblici scassati, non per aumentare le miserrime pensioni dei nostri anziani bensì per foraggiare pletore di immigrati; da un governo che aveva rivolto circa META' dei suoi provvedimenti legislativi a facilitare l'ingresso di extracomunitari.
Nella demenza conclamata affonda lo stato-zombie; di tutti quegli IMBECILLI che reclamano una riforma della legge elettorale tale da "svincolare gli eletti dalle scelte delle segreterie di partito" e poi insultano due senatori che hanno liberamente votato secondo coscienza su un argomento tutt'altro che irrilevante, come la GUERRA.
Cosa dirvi?
Portate i vostri denari all'estero, se ne avete. Fatevi dare i soldi maturati del VOSTRO TFR.
Se siete vicini alla pensione fate domanda di pensionamento, alla svelta, prima che il prossimo governo di farabutti, come il precedente, vi succhi anche il sangue nella speranza di procrastinare lo stramaledetto stato italiano.
E non basterà.
Poiché col trend mondiale di aumento dei tassi il mastodontico debito pubblico tricolore è già ampiamente fuori controllo.
Salvate voi e le vostre famiglie, sicché il Diluvio sta arrivando.

di Domenico Gatti del Canna-Power Team

http://www.fottilitalia.com/
il sito anti-italiano per eccellenza

PODCAST: http://www.fottilitalia.com/ABpodcasting.rss